Tra i migliori viaggi in Sudafrica del 2019, “Meraviglie del Sudafrica” è il tour di 8 giorni e 7 notti disponibile per un minimo di due persone che ti porterà a contatto con la natura, in spazi aperti, a scoprire colori sconosciuti e ammirare tramonti indimenticabili nella savana.
Un tour completo che vi farà scoprire il Parco Kruger, la zona di Mpumalanga, i vigneti di Cape Town, Città del Capo, la Penisola del Capo, la savana, Johannesburg.

Viaggi Sudafrica 2019, quando partire

Calendario Partenze 2019:

  • 1, 8 e 29 gennaio;
  • 12 e 26 febbraio;
  • 12 e 26 marzo;
  • 9 e 23 aprile;
  • 7 e 21 maggio;
  • 4 e 18 giugno;
  • 2, 9, 16 e 23 luglio;
  • 6, 13, 20 e 27 agosto;
  • 3, 10, 17 e 24 settembre;
  • 1, 8, 15 e 22 ottobre.

 

Viaggi Sudafrica 2019, il programma

Primo giorno: JOHANNESBURG
Arrivo all’aeroporto di Johannesburg, O.R. Tambo.
Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida parlante Italiano.
Partenza per la visita di Soweto. Soweto è considerata la più grande zona residenziale del Sud Africa. E’ situata nella parte ovest di Johannesburg. Questa township fu creata per la gente di colore nel 1931. Ha una ricca storia sulla lotta della liberazione. Gli abitanti di Soweto sono stati fondamentali nella lotta all’Apartheid prima della Democrazia. Le due residenze dei vincitori del premio Nobel per la pace, l’ex Presidente Nelson Mandela e l’ex Arcivescovo Desmond Tutu, sono situate nella Vilakazi Street, Orlando West. Durante il tour avrete l’opportunità di visitare il memoriale di Hector Pieterson e la casa di Nelson Mandela.

Arrivo in albergo, nel tardo pomeriggio.

Serata a disposizione con pernottamento al Park Inn. La struttura dispone di 273 camere spaziose, incluse 6 suite e camere per disabili. Internet ad alta velocità disponibile ovunque. Nel famoso ristorante “RBG Bar & Grill” si possono gustare hamburger, insalate, piatti della tradizione locale, piatti vegetariani e vari tipi di carne alla griglia. La struttura dispone anche di una sala fitness e piscina all’aperto.
Serata a disposizione e pernottamento in albergo.

Pernottamento: Park Inn – 4 Stelle
Trattamento: solo pernottamento
Biglietti d’ingressi: Hector Pieterson Museum, Mandela’s House e Regina Mundi Church
Sistemazione: Camera Standard

 

Secondo giorno: JOHANNESBURG – MPUMALANGA
Prima colazione.
Dope il check-out incontro con la guida parlante italiano e trasferimento per la regione di Mpumalanga.
Pranzo lungo il percorso.
Arrivo a Blyde River Canyon nel tardo pomeriggio e sistemazione al Forever Resort Blyde Canyon.
Il resort offre delle splendide viste panoramiche sul fiume Blyde, il terzo canyon più grande al mondo.
Struttura di quattro stelle e meta ideale per sentieri escursionistici, per escursioni in auto e per raggiungere rinomate località del Mpumalanga come Pilgrim’s Rest, Bourke’s Luck Potholes e God’s Window.
Arrivo in albergo nel tardo pomeriggio.
Serata a disposizione con cena e penottamento in albergo.

Pernottamento: Forever Resort Blyde Canyon – 4 Stelle
Trattamento: prima colazione, pranzo e cena
Sistemazione: Chalet

 

Terzo giorno: MPUMALANGA – PARCO KRUGER RISERVA PRIVATA
Prima colazione in albergo.
lncontro con la guida parlante italiano e partenza per la regione di Mpumalanga.
Visita ai principali siti della Panorama Route.
La regione di Mpumalanga, o meglio conosciuta come Eastern Transvaal, oltre ad essere la zona dove si trova il famosissimo Parco Nazionale Kruger offre bellezze paesaggistiche spettacolari.
God’s Window – un ottimo luogo dal quale pater ammirare il suggestive paesaggio del Lowveld Bourke’s Luck Potholes – uno straordinario esempio di erosione del fiume.
Le profonde cavità cilindriche sono state scavate nel corso dei tempi dalla forza dell’acqua alluvionale.
Three Rondavels – parte del Blyde River Canyon.
Pranzo lunge il percorso.
La riserva privata di Makalalie situata vicino alle montagne Drakensberg a ovest del Parco Kruger. Esso si estende su 26.000 ettari nel nerd-est di Lowveld, in Sudafrica. La riserva naturale di Makalali vanta i ‘Big Five’: leone, leopardo, elefante, nnoceronte e bufalo. Altre specie caratteristiche sono il ghepardo, il licaone, la giraffa, la zebra e il kudu (antilope).
Nel pomeriggio safari fotografico all’interno della riserva privata.
Cena e pernottamento al lodge.

Pernottamento: Makalali Game Lodge – 5 e 4 Stelle
Trattamento: prima colazione, pranzo e cena
Biglietti d’ingresso: Blyde River Canyon, Three Rondavels, God’s Window, Bourkes Luck Pot Holes e una cascata Attività inclusa: foto safari
Sistemazione: Camera standard

 

Quarto giorno: PARCO KRUGER
Fotosafari mattutino per ammirare i”Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani: Elefanti, Bufali, Leoni, Leopardi e Rinoceronti.
Rientro al lodge dopo il fotosafari in tempo per la prima colazione.
Tempo a disposizione per il relax.
Pranzo al Lodge e tempo a disposizione.
Partenza per il fotosafari pomeridiano.
Ritorno al lodge in tempo per cena.
Cena e pernottamento al lodge.

Pernottamento: Makalali Game Lodge
Trattamento: prima colazione, pranzo e cena
Attività incluse: 2 foto safari


Quinto giorno: PARCO KRUGER – CITTA’ DEL CAPO

Fotosafari mattutino per ammirare i”Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani: Elefanti; Bufali, Leoni, Leopardi e Rinoceronti.
Rientro al lodge dopo il fotosafari in tempo per la prima colazione.
Dopo il check-out incontro con la guida parlante italiano e trasferimento a “O R Tambe International Airport”, in tempo utile alla partenza del vostro volo a Città del Capo (Volo non incluso).
Arrivo all’aeroporto di Città del Capo.
Dopo il disbrigo delle formalità doganali incontro con l’autista parlante inglese per il vostro trasferimento in albergo, il Taj Hotel.
L’hotel dispone di due ristoranti e un bar dove assaporare champagne e piatti di pesce, Mint, un ristorante grill, e costruito su tre livelli.
La cucina a vista, le porte scorrevoli che danno sulla cantina dei vini e le vetrate alle pareti permettono di avere un’incredibile vista su “St George’s Mall”, una via pedonale che parte dal centro storico e arriva fino a Foreshore. Mint è un ristorante informale, aperto tutto il giorno. I clienti possono optare per l’intimità dell’angolo degustazioni, l’atmosfera rilassata e contemporanea degli interni o godersi le immagini e i suoni di Cape Town a un tavolo all’aperto, sotto gli alberi sul “Mall”.
Il piano mezzanino può essere usato per cene private.
Arrivo in albergo.
Serata a disposizione e pernottamento in albergo.

Pernottamento: Taj Hotel- 5 stelle
Trattamento: Prima Colazione
Sistemazione: Luxury

 

Sesto giorno: CITTA’ DEL CAPO – PENISOLA DEL CAPO
Prima colazione in albergo.
Incontro con la guida parlante italiano e partenza per la penisola del Capo.
Si transita per Sea Point, Camps Bay, Clifton e Llandudno e si giunge a Hout Bay dove si effettua una minicrociera in battello, all’isola delle foche.
Si prosegue per la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza fino a raggiungere, in funicolare, il punto panoramico di Cape Point.
Al termine partenza per Simons Town per la visita di Boulders Beach.
Successivamente sosta in un ristorante per il pranzo a base di pesce.
Nel pomeriggio rientro a Cape Town con visita, se il tempo lo permette, ai giardini botanici di Kirstenbosch.
Arrivo in albergo, nel tardo pomeriggio.
Serata a disposizione con cena e pernottamento in albergo.

Pernottamento: Taj Hotel
Trattamento: prima colazione e pranzo e cena
Biglietti d’ingresso: Chapman’s Peak, Porto di Hout bay, Isola delle foche, Boulders Beach, Riserva del Capo, funicolare di Cape Point e giardini botanici di Kirstenbosch.


Settimo giorno: I VIGNETI DI CITTA’ DEL CAPO

Prima colazione in albergo.
Incontro con la guida parlante italiano e partenza per la visita nella regione dei vigneti. Dopo il pranzo, rientro a Città del Capo per la visita della città.
Degustazioni di vini in una cantina vinicola.
Il pranzo sarà servito nel ristorante dell’azienda vinicola.
Rientro a Citta del Capo e visita della città, incluso il Castello di Buona Speranza. Tempo atmosferico permettendo, ascesa alla Montagna della Tavola.
Arrivo in albergo nel tardo pomeriggio.
Serata a disposizione e pernottamento in albergo.
Cena libera.

Pernottamento: Taj Hotel
Trattamento: prima colazione e pranzo
Biglietti d’ingresso: Table Mountain, Castello di Buena Speranza e degustazione vino.

 

Ottavo giorno: CITTA’ DEL CAPO – FINE DEL TOUR
Dopo il check-out incontro con l’autista parlante inglese e trasferimento a “Cape Town International”, in tempo utile alla partenza del vostro volo per il rientro in Italia o per proseguire per altre destinazioni.

Trattamento: prima colazione

 

Viaggi Sudafrica 2019, le quote

Quote a persona (minimo 2 persone) in camera doppia: € 1.900.

La quota comprende:

  • Pasti (come specificato nel programma);
  • Trasporti: veicolo con aria condizionata;
  • Servizi, pasti e sistemazioni come specificato nel programma;
  • Servizi di autista/guida durante il tour e nei trasferimenti;
  • Sistemazioni in camere standard negli hotel, campi e lodge;
  • Tasse d’ingresso come indicate nell’itinerario;
  • Reperibilità 24 ore al giorno con assistenza per emergenze;
  • Speciale viaggio di nozze (Makalali Game Lodge) o romantico addobbo del letto e bottiglia di spumante.

La quota NON comprende:

  • Spese di natura personale (telefona te, souvenir, regali, ecc);
  • Mance;
  • Bevande;
  • Biglietti aerei e tasse aeroportuali domestici ed intercontinentali;
  • Tour e trasferimenti non inclusi nel programma;
  • Facchinaggio (negli aeroporti e negli hotel);
  • Pasti non specificati nel programma;
  • Tasse d’ingresso non specificate nel programma;
  • Costi per eventuali tour leader;
  • Quota gestione pratica obbligatoria: € 55 adulti (bambini 2-12 anni: € 25) che include la polizza medico/bagaglio base (massimale spese mediche € 10.000);
  • Assicurazione integrativa facoltativa € 60 per persona che include: annullamento del viaggio (anche per cause di forza maggiore), senza franchigia; massimale spese mediche € 150.000; bagaglio € 1.500

 

Viaggi Sudafrica 2019, informazioni utili

Consigli:
E’ preferibile evitare di recarsi da soli in aree remote o nelle principali città durante le ore serali e nel caso di lunghi trasferimenti in macchina. Si consiglia di programmare l’itinerario in modo tale di raggiungere la successiva destinazione con la luce.

Rete stradale:
La maggior parte delle strade sono ben segnalate e quasi tutte asfaltate (ad eccezione delle zone limitrofe ai parchi per raggiungere riserve private o campi statali).
Non è indispensabile il veicolo 4 x 4 ad eccezione che nel Nord Ovest, verso il parco Richtersveld, Augrabies Falls e nel periodo delle piogge nel Kwazulu Natal.

Bambini:
Molte strutture non accettano bambini inferiori a 12 anni e nel caso delle riserve private le eccezioni che accolgono i bambini inferiori a questa età hanno il limite di 6 anni per poter partecipare ai fotosafari.
Alcune concedono la possibilità di riservare (previo richiesta precedente all’arrivo, preferibilmente all’atto della prenotazione) un veicolo ad uso esclusivo della famiglia soggetto a disponibilità e con un relativo costo aggiuntivo.

Documenti:
Il passaporto deve avere una validità minima di un mese e due pagine bianche consecutive. (Regolamentazione valida per cittadini con passaporto italiano).

Vaccinazioni:
Non è richiesta alcuna vaccinazione.
Raccomandata la profilassi anti-malarica per chi si reca nella parte orientale del paese (la fascia che confina con il Mozambico) che comprende il Parco Kruger e la parte a nord del Kwa-Zulu Natal nel periodo delle piogge.

Clima:
Stagionalità opposte rispetto all’Italia.
II clima presenta differenze notevoli all’interno dello stesso paese.
La regione del Capo gode di un clima simile a quello mediterraneo, con la possibilità di piogge e temperature rigide nei mesi invernali (luglio e agosto).
La parte settentrionale del paese invece gode di un clima più secco, caratterizzato da una notevole escursione termica tra il giorno e la notte soprattutto nella stagione invernale.
Le piogge, intense ma di breve durata, cadono durante i mesi estivi (novembre – aprile).

Lingua:
Il Sudafrica ha 11 lingue ufficiali. Le più diffuse sono l’inglese, xhosa, zulu e l’afrikaans.

Moneta:
La valuta in vigore in Sudafrica è il Rand (ZAR) pari a circa 11 centesimi di euro.

Camere triple:
E’ intesa come camera doppia a due letti a una piazza e mezza.

Fotosafari:
Vengono effettuati a bordo di veicoli scoperti all’alba e all’ora del tramonto, pertanto si raccomanda di indossare un K-way per ripararsi dall’aria o un capo più pesante specialmente per i periodi invernali dove la temperatura nelle prime ore del mattino può essere molto bassa (a volte anche vicina allo zero).

Elettricità:
La corrente elettrica è di 220 volt. Occorre un adattatore, facilmente reperibile in loco.

Fuso orario:
Un’ora in più rispetto all’ora solare italiana. Nessuna differenza quando in Italia vige l’ora legale.

Guida:
La guida è a sinistra. La patente internazionale è consigliabile, ma non obbligatoria. L’età minima per il noleggio di un veicolo è 23 anni.

Bagaglio:
La franchigia sui voli interni con piccoli aeromobili è rigidamente fissata a Kg. 12/17 per persona (bagaglio morbido). Eventuali eccedenze bagaglio potranno su richiesta essere depositate, a pagamento, presso gli aeroporti internazionali.
E’ possibile che durante i trasferimenti tra un campo e l’altro in Botswana i voli facciano alcuni scali per raccogliere altri passeggeri.

Parchi Nazionali:
I cancelli dei Parchi aprono al mattino presto e chiudono al tramonto (orario soggetto a riconferma in base alle stagioni). Possono essere visitati esclusivamente in veicoli chiusi.

 

Viaggi Sudafrica 2019, le località raggiunte dal tour

Città del Capo
Stretta tra oceano e monti, Cape Town è la città più turistica e la più antica del Sudafrica oltre a essere considerata una delle più belle sulla Terra. Capitale cosmopolita, possiede un patrimonio architettonico unico in cui alle fattorie olandesi si affiancano le chiese neo-gotiche, i minareti musulmani e costruzioni georgiane e vittoriane, a testimonianza del suo variegato passato coloniale.
“La citta madre”, estremo meridionale del continente africano, ospita un litorale tra i più amati del Sudafrica, con più di 400 negozi per tutti i gusti e le tasche.
Da qui è possibile visitare anche Robben Island, l’antica prigione dove Nelson Mandela trascorse segregato 27 anni di prigionia.

JOHANNESBURG
Johannesburg, vero centro commerciale del Sudafrica (la capitale politica del Paese e Pretoria), si è sviluppata a partire dall’arrivo in questa zona dei cercatori d’oro europei nel diciannovesimo secolo.
Con i suoi cinque milioni di abitanti e i suoi 33 sobborghi (le townships),  la città si estende per chilometri ed è la rappresentazione, anche architettonica, delle contraddizioni di un Paese che ha cancellato l’aberrante realtà dell’apartheid solo da pochi decenni.
Per penetrarla e capirla bisogna visitare non solo il centro, ma anche tutti i quartieri periferici, vere città-satellite. A partire da Soweto, che ospita la maggior parte della popolazione di colore.

KRUGER NATIONAL PARK
Il Kruger National Park è noto non soltanto per lo straordinario patrimonio di biodiversità che ospita e custodisce, ma anche per il suo record di conservazione.
Tutti i grandi animali dell’Africa vivono qui, compresi i famosi Big Five (leoni, leopardi, bufali, elefanti e rinoceronti), in mezzo ad una natura rigogliosa e superba.
DID YOU KNOW?
Il Kruger National Park è stato ufficialmente costituito nel 1894 dall’allora presidente Paul Kruger.
Un’esperienza straordinaria e irripetibile, un’avventura magica e sorprendente, in uno scenario sempre diverso, dove la luce rosa dell’alba rivela l’argento sottile delle ragnatele intessute tra i cespugli, dove guidare lentamente lungo le strade nella speranza di trovare un leone con la sua preda notturna o un leopardo che si rilassa sui rami di un albero.
Non troverete soltanto i Big Five, ma migliaia di altri animali, come ad esempio la giraffa – senza dubbio la più elegante di tutti. Incontrerete grandi famiglie di elefanti e interi branchi di bufali, tantissime specie di antilopi, grossi coccodrilli che si godono il sole sulle rive, iene e, se sarete fortunati, persino gruppi di licaoni.
Una moltitudine di specie animali che popola tutta la riserva naturale: oltre 100.000 impala, 10.000 gnu, 9.000 kudu, 5.000 facoceri, 25.000 zebre, 180 ghepardi, oltre 1.000 leopardi e 1.500 leoni…
II Kruger National Park gode in ogni stagione dell’anno di un clima mite e soleggiato, ideale per ogni tipo di attività all’aria aperta: safari in jeep, escursioni nel bush sotto la scorta di un ranger armato, esplorazioni notturne lungo piste di tre giorni alla scoperta di un mondo incontaminato e selvaggio.
II Parco Kruger accoglie ogni anno più di 1,4 milioni di visitatori ma, grazie all’estrema vastità del suo territorio – 352 km da nord a sud, con un’estensione di oltre 1,9 milioni di ettari – spesso vi capiterà di trovarvi ad osservare gli animali in totale solitudine sulla sua rete di piste, sentieri e percorsi lunga 2.500 km.

Come arrivare:
Da Johannesburg il Parco Nazionale Kruger è raggiungibile in auto con circa 5 ore di guida. In aereo si può arrivare al Kruger Park International Airport di Mbombela (Nelspruit) per poi proseguire in auto.

La stagione ideale:
L’inverno e la stagione ideale per gli avvistamenti, poiche sono facilitati dagli alberi spogli e la scarsita di cibo e acqua spinge gli animali a uscire allo scoperto. L’.estate sudafricana e molto calda, ii paesaggio e rigoglioso e spettacolare e si possono avvistare molti cuccioli.

 

MPUMALANGA
La provincia del Mpumalanga è dominata dal Blyde River Canyon – la terza gola più profonda del mondo; le Sudwala Caves, le più antiche del mondo, ed ii Kruger National Park, senza dubbio il più famoso parco nazionale ricco di flora e fauna del mondo. E’ la seconda più piccola provincia del Sudafrica.
Mpumalanga significa “il luogo dove sorge il sole”, e nonostante sia una delle più piccole tra le province del Sudafrica, ciò che manca in termini di dimensioni viene compensato con la spettacolare varietà naturale.
Mpumalanga ospita il parco nazionale più famoso del mondo, ii terzo canyon più profondo al mondo, e il sistema di caverne più antiche del mondo, la provincia è anche costellata da numerose riserve ricche di flora e fauna.
Quattro miliardi di anni fa l’Antartide e il Madagascar si sono separati dal Blyde River Canyon del Mpumalanga, lasciando dietro di loro un paesaggio spettacolare che sale verso le montagne del nord-est, che termina in una enorme scarpata che scende a picco verso la pianura sottostante.
L’influenza storica è lampante in Mpumalanga, dal leggendario Re Salomone e la regina di Saba agli antichi borghi galleggianti di Chrissiesmeer.
L’arte rupestre di popoli primitivi in Africa, i San e Khoisan, abbondano, mentre le prove della corsa all’oro del 1870, catturato per i posteri nel centro storico di Pilgrim’s Rest, si possono trovare ovunque.
I tortuosi passi di montagna della regione, le vallate scoscese, i fiumi e le foreste incontaminate hanno dato vita a seducenti fenomeni naturali, tra cui le grotte di Sudwala che risalgono a milioni di anni fa, Bourke’s Luck Potholes, God’s Window, Wonder View e le Tre Rondavels.
Accarezza le piume della coda di un magnifico uccello, fai trekking, equitazione e pesca alla trota, o scatenati con un safari sul dorso di un elefante, fai rafting nelle acque cristalline o lanciati con la corda dalle cascate. La fauna selvatica è praticamente ovunque in Mpumalanga, grazie al fiore all’occhiello del Sudafrica, il Kruger National Park che è una delle riserve più grandi del mondo per la fauna selvatica e che vanta un numero impressionante e insuperabile di specie indigene.

PENISOLA DEL CAPO
Il Western Cape è la patria della più lunga strada del vino del mondo, che si estende lungo la Route 62, una strada turistica panoramica che scorre da Cape Town a Port Elizabeth, 850 chilometri sulla costa est.
Se non hai tempo di percorrere l’intera strada prendi in considerazione di visitare le aree dove viene prodotto il vino, Stellenbosch, Paarl, Wellington, Franschhoek, Ceres, Worcester, Bonnievale e Robertson.
La Garden Route, da Cape Town a Knysna è meravigliosa, attraversa molte città fuori dalla norma, ricche di locali accoglienti e prodotti freschi.
A qualche ora a sud di Cape Town c’è il punto più a sud dell’Africa, Cape Agulhas, dove oceano Atlantico e Indiano si incontrano.
II viaggio per Cape Agulhas ti condurrà verso il panoramico Overberg, lungo quella che è conosciuta come la costa delle balene.
Potresti fare una deviazione a Hermanus, una città famosa per l’avvistamento di questi magnifici cetacei. Un’escursione sulla west cost ti porterà attraverso alcune piccole città, principalmente tranquilli villaggi di pescatori come Langebaan e Paternoster. Assicurati di avere il tempo di goderti la flora lungo la strada e fermati a Yzerfontain per vivere l’esperienza del caratteristico braai, un barbeque sudafricano sulla spiaggia. Per trovare la vera pace e tranquillità dirigiti a nord verso il Karoo, una delle regioni più aride del paese. Questa area scarsamente popolata semideserta offre spazi aperti, aria fresca e architettura storica.
Gli amanti dello sport avranno di che annoiarsi quando si tratta di attivita all’aria aperta da praticare nel Western Cape. Kite surf lungo la west cost, immersioni con lo squalo bianco a Gaansba i, Kayaking a Simon’s Town, trekking lungo l’Otter Trail, la corsa sugli struzzi a Oudtshoorn, bunjee jumping al Bloukrans Bridge nella Nature’s Valley e immersioni lungo la East Coast che non deluderanno nemmeno i più adrenalina dipendenti!